Palazzo Silvani

Monday, January 16, 2006

IL CONFLITTO: BANCA/ESATTORIA

Il bancario classico,già allora era colui che lavorando in banca ossequiava il cliente,lo riempiva di attenzioni proprio per lasciare un messaggio positivo in lui.
L'esattore era l'esatto opposto. Io andavo di casa in casa per portare gli atti da pagare o soprattutto come esattore più che messo,quando andavo per riscuotere ,procedevo con educazione ma non dicevo al contribuente che se non pagava...pazienza,sarà per un'altra volta.Procedevo nei termini di legge per recuperare i tributi o le imposte.Ero andato da lui per quello.Tuttavia ero sempre un dipendente di banca .
Inoltre per la banca,l'esattoria era rifugio peccatorum.Ovvero,il luogo preferito per mettere in "parcheggio" quei dipendenti che magari in filiale non rendevano o non erano adatti.


Frase di allora:cayenna,rifugio peccatorum