Palazzo Silvani

Tuesday, January 31, 2006

IL CORVO E GALDINO
Da subito o quasi intendo dal 30 marzo 1995 incominciarono a pervenire a macchia di leopardo delle lettere anonime.Queste lettere denunciavano una prassi consolidata all'interno dell'esattoria con precisazioni anche al riuguardo di minacce ai dipendenti del tipo o fate così o c'è il licenziamento.In queste lettere c'erano molti disappunti,erano particolareggiate e menzionavano anche l'esistenza di un registro cronologico ad uso interno presente in ogni ufficio dell'esattoria.
Inoltre prove inconfutabili dimostravano il coinvolgimento dei vertici.Questo imperversare di
lettere anche sotto forma di spetegulezzz, .fece disporre il controllo telefonico che non portò a nulla ,se non a una telefonata fatta da un nuovo esattore che preavvisava il contribuente di una sua visita.Ma non per chissà cosa,solo per un atto di umanità!Il gip ci adosso' anche la colpa di questa telefonata (vedi atti di rinvio a giudizio 1998).