Palazzo Silvani

Wednesday, July 05, 2006





































LA GUARDA,DI LOIANO (prov.Bologna)

Andai ad abitare alla Guarda di Loiano ,subito dopo il matrimonio.Infatti,la mia ragazza chiese da Udine il traferimento a Loiano e per pura combinazione un'insegnate del luogo,viceversa.Quindi il due ottobre 1982 mi sposai nel suo paesino friulano di Montefosca.
In Friuli,in particolare i matrimoni sono allietati dall'orchestra ed io poco ballerino mi feci accompagnare dal coro di Monghidoro a "ranghi ridotti"che intonatoro Stelutis prorio nel momento del Sì.
In questi tre anni, alla Guarda giovani,senza figli e con la vita davanti,furono tempi meravigliosi.
Avevo come vicini di casa,un medico e il geometra del comune con la sua compagna.Ho passato con lui uno dei periodi piu' belli della mia vita,peccato sia venuto a mancare troppo presto.Ricordo le cene,gli scherzi , mi chiamava "loris".Ricordo le nevicate di allora,i miei gatti a cui ero molto affezionato.Ricordo lo sguardo penetrante di una bella signora, che ogni tanto incrociavo sulla Futa.Nerio,ti ricordero' sempre come Claudio,un collega,amico ,ubaldino che non c'è piu'.Come in tutti i paesi ci sono quelli da ricordare e quelli da dimenticare, Loiano non è diverso,per intenderci! /Il leone in quel periodo era davvero nel bosco,ma non gli diedi peso.