Palazzo Silvani

Sunday, January 15, 2006

I COMPLIMENTI DEL CAPO

Un giorno nel comune di Crevalcore si rese necessario provvedere a una straodinaria emissione di cartelle esattoriali.Questo comune faceva parte di quelli gestiti dall'esattoria ma non curati da noi perchè era nella seconda o terza cinghia del capoluogo e i costi sarebbero stati davvero sconvenienti se il messo fosse dovuto tutti i giorni partire da Bologna.Il funzionario mi chiese se volevo andare io a compiere questa missione perchè l'incaricato di questo si era ammalato.Fui contento e cercai di distinguermi.Impiegai dieci giorni non con poche difficoltà ma portai a termine con successo il mio compito.Una delle difficoltà principali era che i numeri civici delle case sparse ed erano davvero tante erano numerate con la distanza dall'inizio della strada.Cioè in via Palata Pepoli per fare un esempio la casa 6000 distava dall'inzio della strada sei chilometri.
Alla fine il funzionario si complimentò per il buon lavoro svolto e la celerità malgrado il territorio forre per me completamente sconoscito.Erano talmente pochi gli apprezzamenti in positivo che quelli fatti si ricordano volentieri.