Palazzo Silvani

Tuesday, April 04, 2006

PRIMA LA STAMPA,POI LA RADIO..................



Un giorno mia cognata mi chiese cosa avessi combinato,e io non capivo,anche il maresciallo dei carabinieri mi disse che per radio si era parlato di me.Io ignaro,continuavo a non capire.
Poi con il tempo capii cosa era successo.
Dovevo riscuotere delle sanzioni al C.D.S. e il soggetto gestiva una radio e credo che finalmente potrà brindare visto la fine che ho fatto!
Il soggetto dimorava presso parenti e io malgrado diversi inviti informai i conviventi tramite raccomandata che mi vedevo costretto ad agire secondo la legge a procedura forzata.Il soggetto venne a pagare il suo debito a mezzo di un mio collega.Non mi voleva vedere.Dopo ogni tanto durante i suoi intemezzi radiofonici mi mandava messaggi "beneaguranti" del tipo:
esattore ............. (pausetta musicale) idem idem, poi qualche speranza che avessi bisogno della farmacia.Aveva ragione lui!!!!!!