Palazzo Silvani

Saturday, August 26, 2006

L'USELIN DE LA COMARE.....................

Un giorno durante un giro di notifica dovevo suonare uno dei tanti campanelli per recapitare una cartella esattoriale o un avviso di mora.C'era l'obbligo di consegnarlo davanti al recapito del destinatario. Alla risposta, dovetti fare molti piani per raggiungere il mio scopo come capitava spesso.Dall'ultimo piano la signora,continuava a chiedere chi era e la risposta era sempre quella,tasse,tasse.

La signora continuava a non capire(segue testo originale in dialetto bolognese
Chi è,chi è R:tasse R:tasse
Ma allora chi è R:tasse,tasse,
la signora continua a sentire poco:chi è
R:stu usel!
Finalmente il messo arriva con il fiatone al cospetto della signora che esclama:
Che usel?
Il messo:L'usel dal tass
La signora:Ban,che brot usel



ma allora chi è chiede la signora
il messo dire stanco,di rispondere:questo uccello!
La signora capisce e chiede:quale uccello?
Risposta:l'uccello delle tasse!
La signora:eh che brutto uccello!