Palazzo Silvani

Tuesday, September 12, 2006

IN RICORDO DI VIERO M............................................


V.M. era un contribuente che aveva da saldare delle sanzioni al codice della strada.,Abitava a Calderara e aveva probabilmente,problemi di salute. Lo invitai a pagare queste multe e presi degli accordi in quanto in casa aveva l'indispensabile per vivere.Quindi,visto che era poco rintracciabile decise di venire lui da me periodicamente e così è stato.Non rimaneva molto al saldo, quando non vedendolo più un giorno decisi di farmi vivo io.Al telefono la sua voce, ma alterata mi rispose:venga pure a casa mia,ma mi dispiace,dovrò tagliarle la gola.La cosa più che altro mi stupì.Lessi poi sulla stampa che per un diverbio fù seriamente malmenato e dopo qualche mese morì.Tra l'altro,rimase chiuso in ascensore per due giorni nella ditta dove lavorava,(sabato e domenica) e quando fù liberato usci dall'ascensore come se vi fosse rimasto che pochi minuti!