Palazzo Silvani

Saturday, July 07, 2007

Era il
19 luglio 2003
(e non il 38)
Ero in vacanza con la famiglia, all'Elba,ma sarei dovuto tornare per il 19 perchè mi avrebbero di nuovo notificato un avviso di garanzia.Ero ormai abituato (sapete,andare a lavorare in banca può capitare).Quella mattina,dopo aver portato mio figlio all'autostazione per una breve vacanza con la parrocchia mi soffermai un attimo nei pressi dell'abitazione di una persona che mi intrigava e che mi aveva fatto una dolce telefonata prima che partissi per l'Elba.Poi evidentemente ci ha pensato ,qualcun'altro.Mi recai alla Ponticella presso gli uffici della Finanza e in contemporanea mi fu detto da qualcuno che di nuovo la stampa si era interessata a noi.Allora in un lampo "bruciai" il periodo di riposo che avevo fatto.Ricevetti la notifica,lessi i giornali e telefonai al giornalista di repubblica(vedi post luglio) le dissi che se voleva,poteva verificare di persona tutta questa allegria.
Nel primo pomeriggio venni intervistato spiegando le mie ragioni,anche in questo caso,mi sarei dovuto muovere prima.La sera,avevo degli ospiti,ed era già successo nel condominio in cui abitavo che qualcuno rimanesse chiuso in ascensore proprio la notte di Natale.Riuscii a liberarlo ed era talmente felice che mi regalò una bottiglia di vino.Quella sera per completare un sabato piuttosto intenso le cose andarono in maniera diversa.Nel cuore della notte l'ascensore si blocco ma all'interno c'erano due coppie di giovani,ospiti di un condomine piuttosto di taglia forte.Non riuscii a far nulla se non a chiamare i Vigili.Arrivarono i pompieri,ma impiegarono un po per farli uscire uno alla volta,tra un piano e l'altro.Avevo una bella casa..............
ps: sai benissimo che non siamo tutti uguali,l'unica uguaglianza è stata l'inibizione alle funzioni da esattore,per tutti.Per il resto siamo tutti diversi.Sai benissimo a cosa mi riferisco,non mi fare arrabbiare di piu?intesi?