Palazzo Silvani

Wednesday, September 03, 2008

ME SON NE IN MIRASOUL
(io sono nato in Mirasole)

Il 9 maggio 1921 avviene un fatto di sangue nei bassifondi bolognesi cosi' chiamati pieni di manigoldi marrani e prostitute. In quella zona a ridosso del palazzo di Giustizia appunto ci sono tutt'ora queste viuzze Mirasole,Miramonte,Paglietta,Solferino,Tovaglie.In quell'anno ci fu un'omicidio di un maresciallo dei carabinieri tale Biraghi.Il sottufficiale fu' colpito a tradimento e fu' forse un'imprudenza aggirarsi da quelle parti da solo.Comunque fatto stà che da un'osteria avvertiti uscirono dei ceffi tra cui un certo lanciotto che mi ricorda un vino della zona di Montebudello...ottimo tra l'altro. Anche in questo caso c'è un tale soprannominato il budriese e un'altro ancora il "milanese"....Furono avvertiti e decisero dall'osteria in cui si trovavano che bisognava ammazzarlo!Nelle vicinanze
in contemporanea la Bologna bene che si stava gustando un'operetta di Strauss oppure un buon film.Poco dopo l'omicidio e il rumore dello sparo subito i gendarmi uscirono dalla postazione di zona e si attivarono per risalire agli autori tutti poi scoperti e consegnati alla giustizia.

Quella zona di Bologna la conoscevo bene,era una delle zone piu' morose dove fui pure minacciato.Sapevo benissimo chi erano i contribuenti solvibili di solito pochi e per gli strumenti che avevo scusando la retorica facevo come sempre il possibile per raggiungere il mio mandato.Piu' di una volta mi sono trovato in situazioni boccacesche dove ho sempre lasciato perdere con un'unico rimpianto perchè ne valeva la pena.............ma meglio cosi'!
Situazioni in cui trovavo addirittura la porta aperta con un solo giaciglio e dove spesso mancava pure la porta d'ingresso.E pensare che l'ufficio delle entrate mi chiede danni per situazioni del genere!Mah!
Tornando alla storia di Bologna,la mia città comunque in quella zona sono nati tutti i miei zii e mia nonna titolare di un'osteria pur avendone cinque ne adotto' uno.
Quindi le mie radici non provengono da zona signorile ma dai bassifondi evidentemente .I miei zii erano tutti ristoratori e adesso ve li dico:
Otello il mio papà con il circolo commercianti poi il Bellevue,
Mario con il bar Venezian e il Notai
Pompeo con la pizzeria in vicolo Ghirlanda
Giacomo con il ristorante Pellicano ora cinese di fronte al palazzo di Giustizia in via Garibaldi e Rodrigo il piu' noto in via della Zecca.
Come si evince da questo racconto molto abbreviato e narrato da un principiante rispetto al libro che ne porta notizia (Bologna criminale) chissà di quale Bologna faccio parte.......ma non rinnego le mie radici e non sono arrivato all'ass dal pan!!!